di Laura Chiariotti* e Luisa Vera*
* Pedagogista Clinico®

La formazione del personale nelle aziende attualmente è molto richiesta per l’opportunità che offre all’equilibrio degli operatori e alle loro diverse disponibilità allo scambio e all’interazione con gli altri. Un prendersi cura con disponibilità di ascolto e con modalità di stimolo alla riflessione, che permettono di mantenere vivi gli interessi e le motivazioni nel lavoro e di promuovere un clima di sicurezza emotiva. Attenzioni e riconoscimenti che l’azienda dimostra ai  propri operatori e che ha come riflesso far accettare favorevolmente il lavoro e promuovere il piacere di far parte di una costellazione dove sentono di essere utili e integrati.
Il Pedagogista Clinico® con le modalità che lo distinguono può raggiungere questi obiettivi e dare ampia testimonianza della sua professionalità in questo particolare settore della formazione. Egli propone percorsi formativi tenendo conto di ogni diversa realtà aziendale avendo chiaro l’organigramma con i vari sistemi gerarchici e dopo aver rilevato i bisogni di ogni componente. Il Pedagogista Clinico®. è mosso dal principio fondamentale di “tenere insieme”, di offrire armonia e benessere, di far prendere coscienza a ciascuno delle proprie risorse e delle proprie potenzialità. Un cammino di conoscenza che chiede di privilegiare ogni necessità, tenendo conto del  bagaglio unico e personale e del ruolo professionale di ciascuno. Dallanalisi dei  bisogni della persona e le esigenze del contesto lavorativo in cui essa opera si giunge al patto d’aula, ad una prima bozza di percorso di formazione concordato, che conferirà all’altro un certo grado di responsabilità. Durante il percorso si deve poter evidenziare l’efficacia dell’intervento ed eventualmente ogni punto debole e le nuove esigenze emerse, fino a derivarne una spirale formativa senza dispersione dei progressi raggiunti.
È consolidata prassi aziendale, rilasciare un report finale delle azioni formative, stando ben attenti a non compromettere la fiducia conquistata.
La formazione del personale viene svolta all’interno di un atelier, luogo di proposizione dell’attività pedagogico clinica e dei metodi che sono propri del Pedagogista Clinico®. È in questo ambiente che la persona partecipa a:

-elaborare e scegliere gli obiettivi da raggiungere sviluppandone la motivazione;

-creare una situazione attiva per  aumentare l’efficacia della formazione;

-mantenere traccia della sua partecipazione, anche attraverso l’informazione sui progressi realizzati, ciò che alimenta la qualità delle competenze acquisite.

L’atelier pedagogico clinico crea di fatto uno spazio scenico, dove il soggetto in formazione, prova in situazione ora simulata ora realistica, la padronanza delle conoscenze e delle abilità acquisite. Lo scopo principale è quello di permettere, senza minacciare l’identità, una gestione delle interazioni in modo che si attui una trasformazione della persona, un  cambiamento per meglio rappresentarsi nella situazione lavorativa.
L’atelier come spazio si caratterizza internamente, strutturalmente e operativamente, per i contenuti specialistici richiesti dalla situazione e per l’adesione totale e attiva del partecipante. All’interno dell’atelier le persone in formazione mantengono, comunque, una flessibilità intellettuale ed acquisiscono, nello stesso tempo, in continuum la capacità di “apprendere ad apprendere”, ovvero acquisire modelli, motivazioni e capacità anche autonomamente, in rapporto alla propria comunità professionale, al processo ininterrotto di sviluppo e aggiornamento.
L’atelier porta in un’atmosfera di partecipazione di gruppo, stimola il piacere della condivisione e della solidarietà, permette di riscontrare il valore del lavoro cooperativo, senza trascurare il contributo personale del singolo. Può essere definito come un’attività specifica nella quale i partecipanti condividono un’esperienza di apprendimento attivo e cooperativo. Il fulcro delle attività è dato dagli obbiettivi, non dai contenuti (lo stesso obbiettivo può essere raggiunto attraverso modalità diverse). Non ha come scopo l’apprendimento di abilità, ciò è conseguenza delle esperienze realizzate, ma dà la possibilità in modo creativo, di osservare, di ricercare, di esprimersi.
L’atelier è il luogo della formazione in cui il Pedagogista Clinico® segue il soggetto, registra le sue osservazioni, assicura un monitoraggio costante e reale delle trasformazioni e le discute con gli altri. Il Pedagogista Clinico®. per la sua formazione eclettica è ben collocabile nei diversi contesti aziendali dove ha già potuto dimostrare ampie abilità di riuscita.
Non tema il Pedagogista Clinico®. che si trovi ad operare nelle più diverse realtà aziendali, egli è depositario di una conoscenza universale, quella della evoluzione e della ricchezza della persona.

error: Contenuto protetto !!