In un articolo del quotidiano La Nuova Sardegna (30 gennaio 2004) dal titolo a cinque colonne “Progetto per una sanità a misura d’uomo” viene richiamata l’attenzione sulla figura professionale innovativa del Pedagogista Clinico® presente dell’Unità Operativa di Medicina e Chirurgia, condotta dal primario Sergio Rassu, negli Ospedali di Ozieri.
La Dottoressa Antonella Sotgiu -Pedagogista Clinico®, presente nell’Unità Operativa di Medicina e Chirurgia, coinvolta in questa esperienza – così risponde al giornalista che l’ha intervistata: “…L’umanizzazione della sanità rientra negli obiettivi del piano sanitario nazionale e comporta il rispetto della persona in tutti i suoi aspetti e esigenze. Da qui la necessità di far entrare, a far parte dello staff sanitario, il Pedagogista Clinico® che tra le sue funzioni ha anche quella di mediare tra la struttura, gli utenti e il personale (…). Il Pedagogista Clinico® si interessa ai diversi bisogni educativi delle persone, studia, approfondisce e rinnova modalità diagnostiche e metodi educativi finalizzati a garantire un aiuto alle persone (…). In tale contesto si aiutano i degenti a superare disagi personali, malesseri e disadattamento (…)”.

error: Contenuto protetto !!